La gestione della stagionalità nel settore Food & Beverage

La problematica della stagionalità del Food & Beverage.


Nel settore food una delle principali tematiche che ci si trova ad affrontare in fase di pianificazione della produzione e degli approvvigionamenti è legata alla gestione della stagionalità delle vendite: l’obiettivo è bilanciare le risorse e le attività tra i periodi di più intensa attività e quelli di rallentamento. La variabilità coinvolge l’organizzazione delle presenze di personale e la gestione dei turni di lavoro, l’approvvigionamento dei quantitativi corretti di materie prime in entrata e la gestione della logistica in uscita.


Come adattare la produzione alle contingenze della stagionalità e i picchi produttivi.


In contesti di mercato caratterizzati da forte stagionalità, è necessario programmare i processi in modo efficiente ed efficace senza lasciar nulla al caso, ottimizzando le performance produttive e adattandole alle contingenze. Il sistema avanzato di Planning & Scheduling della suite Compass10 di Plannet permette di gestire efficacemente questa problematica, automatizzando e pianificando in maniera più efficace i processi produttivi. La riduzione delle scorte di magazzino e del numero di cambi sulle linee di produzionel’ottimizzazione dei calendari e dei turni lavorativi, ed il conseguente aumento della produttività delle risorse sono alcuni dei risultati raggiunti.

 

I benefici di un sistema software avanzato di Planning & Scheduling


Una software avanzata di Supply Chain Planning & Execution supporta i pianificatori nell’elaborazione dei programmi di produzione e di approvvigionamento e nel controllo e monitoraggio delle attività produttive anche attraverso integrazioni dirette agli impianti. Grande importanza riveste la necessità di ottimizzare lo stock e fornire i livelli di servizio target, garantire la shelf life del prodotto, ottimizzare la produttività degli impianti e garantire la tracciabilità completa in produzione.

 

Un caso reale: Secondo Vergani.


In Vergani SpA si assiste ad una forte variabilità di fatturato, che ad esempio per le linee di prodotto torrone e mostarda, è pari al 20% del fatturato annuale nella fascia gennaio/marzo e all’80% del fatturato annuale in quella settembre/ dicembre.

L’introduzione della soluzione integrata COMPASS10 per il Supply Chain Planning & Scheduling ha permesso di ridurre del 50% lo stock di prodotto finito di mostarda e torrone nel primo anno e di diminuire del 20% i set-up effettuati in stagione (da ottobre a dicembre).

👉 Leggi il case study: Secondo Vergani

 

 

🚀 Scopri come ottimizzare i tuoi processi, gestire la stagionalità e i picchi di produzione.


 

📩 Contatta il nostro team per un approfondimento o una demo gratuita