Le giuste risposte in una epoca di continui cambiamenti

I paesi innalzano sempre più muri e barriere per difendere i propri interessi, economici o sociali che siano, ma una mattina ci accorgiamo che è sufficiente una persona proveniente da un paese più o meno lontano per affossare l’economia mondiale.

Viviamo in un mondo che “gira” ad una velocità pazzesca, dove le dinamiche una volta comprese si rivelano già superate.

L’emergenza che oggi viviamo ha già rallentato e in alcuni casi bloccato le attività legate alla produzione; fabbriche chiuse, ritardi ed annullamenti sulle forniture di materie prime e componentistica sono solo gli “eventi” di maggior risalto e che hanno colpito grandi aziende e gruppi internazionali, ma anche la piccola media impresa che di queste industrie è fornitrice.

Esempi recenti a cui si deve dare una risposta oggi sono anche la Brexit, i dazi imposti dai vari stati, le normative che cambiano così come la volatilità della domanda legata alle mode e agli umori dei consumatori.

Quello che possiamo fare è guardare oltre il singolo evento e sfruttare il momento per ripensare i modelli legati alla supply chain per poter garantire ove possibile la “business continuity” e la sostenibilità dell’attività operativa; la finalità è quella di dotarsi di strumenti che consentano di reagire rapidamente agli eventi esterni attraverso soluzioni che riescano a raccogliere dati dal campo in tempo reale, elaborare e simulare scenari alternativi, per avere un supporto nel prendere decisioni sia sul breve che sul medio periodo (attivando fornitori alternativi, modificando un piano di produzione, spostando attività produttive da un impianto all’altro, creando buffer di stock).

Oggi queste caratteristiche sono rese disponibili dall’utilizzo di evolute soluzioni di Supply Chain Planning & Execution come la suite Compass10 di PLANNET che rende disponibile:

  • la raccolta dei dati in tempo reale da tutti gli stabilimenti produttivi indipendentemente dalla loro collocazione geografica

  • la visibilità e l’analisi dei dati raccolti attraverso elaborazioni avanzate

  • le simulazioni e valutazioni di scenari alternativi di produzione e allocazione delle risorse

  • il supporto digitalizzato alla gestione e definizione dei processi di Advanced Sales & Operations Planning con il nuovo modulo PCO (Plan Cost Optimiser) per l’ottimizzazione del Total Supply Chain Cost.


In una epoca di continui cambiamenti, Compass10, una sempre più avanzata soluzione software integrata di pianificazione, schedulazione a capacità finita e MES, è in grado di supportare le aziende manifatturiere, e attraverso elaborazioni molto rapide e un approccio simulativo, fornire un supporto dinamico, oggettivo e di semplice utilizzo alle diverse figure aziendali coinvolte nei processi decisionali.

Compass10 si integra in modo semplice ed efficace con qualsiasi sistema ERP e consente di migliorare il servizio al cliente, ridurre i tempi di attraversamento e le scorte, aumentare la produttività delle risorse, diminuire i tempi di set-up degli impianti, ridurre scarti e non-conformità, ridurre il tempo dedicato alla pianificazione e migliorare la circolazione delle informazioni.