Quali sono le difficoltà nell’implementazione di un sistema MES?

Quando si decide d'implementare un sistema MES, esistono molteplici criticità da considerare e gestire sia per l'azienda, sia per il team della software house che guida il progetto.

In questa breve intervista realizzata nell’ambito del Convegno Fabbrica Futuro tenutosi a Bologna il 19 marzo 2015, Giovanni Bovi (Senior Consultant - Plannet) spiega quali siano le principali difficoltà nell'implementazione di un sistema MES (Manufacturing Execution System).



 

Transcript:

Nota: Questo podcast è prodotto per una fruizione audio/video. Il seguente transcript è generato da una combinazione di trascrizione automatica e successiva revisione. Si prega di controllare la versione audio/video prima di citare o valutare il transcript.

I: Quali sono le difficoltà nell’implementazione di un sistema MES?

GB: In genere le più grosse difficoltà sono di carattere organizzativo, nel senso che si va a introdurre in azienda un sistema di controllo che impatta sugli operatori destinati ad altre mansioni; quindi, normalmente la più grossa criticità è quella di andare a sviluppare e progettare un sistema che sia da questo punto di vista poco invasivo ma comunque efficiente, per quelli che sono gli obiettivi che l'azienda si propone con il progetto stesso.

Gli impatti sulle persone non sono secondari da questo punto di vista, soprattutto in una fase iniziale del progetto può, l’addestramento ad esempio può essere una fase abbastanza critica. Nel tempo però, quando gli operatori si abituano alle procedure e al sistema, ne apprezzano anche benefici in quanto sistemi di questo tipo possono portare ad esempio all'eliminazione eliminazione, oppure avere sempre informazioni aggiornate, riducendo anche per loro quelle che sono le possibilità di errore.

Uno dei benefici, ripeto, è la riduzione degli errori da parte degli operatori perché ad esempio la documentazione non è sempre aggiornata, ma sicuramente un altro beneficio è quello di avere un monitoraggio delle attività in tempo reale. Quindi, è sempre possibile sapere lo stato d'avanzamento di ogni commessa; di ogni ordine produzione e avere il controllo di tutte quelli che sono i principali indicatori di prestazione come ad esempio l'efficienza, la produttività, la saturazione degli impianti, per poter monitorare appunto il proprio processo produttivo e portarlo al miglioramento. Se sai quali sono i tuoi difetti sei in grado di migliorarli