Italpizza

Come incrementare l’efficienza e la flessibilità del processo produttivo attraverso l’introduzione di un sistema avanzato di Pianificazione e schedulazione a capacità finita

 

La Sfida

Introdurre un sistema di pianificazione e schedulazione a capacità finita

L'Azienda

Italpizza nasce nel 1991 a Castello di Serravalle, un piccolo paese sulle colline bolognesi, e in pochi anni diventa una giovane e dinamica realtà industriale, specializzandosi nella produzione artigianale di pizze surgelate di alta qualità. In breve tempo il successo di mercato porta Italpizza a concentrare tutte le attività produttive a San Donnino (MO), in uno stabilimento di 5.000 mq.

A partire dagli anni Duemila l’azienda amplia ancora la struttura fino a raggiungere i 20.000 mq attuali ed aumenta costantemente la sua capacità produttiva, pur mantenendo inalterate le caratteristiche tradizionali della pizza italiana (lievitazione della pasta per almeno 24 ore, stenditura manuale e cottura in forno a legna).

Il contesto

L’ampiezza della gamma di prodotti offerti (sia a marchio proprio che private label) e la forte dinamicità del mercato hanno portato Italpizza a scegliere uno strumento di pianificazione flessibile, facilmente configurabile e di semplice utilizzo, capace di considerare adeguatamente i fenomeni promozionali tipici del settore della GDO.

Relativamente alla schedulazione a capacità finita, la presenza di vincoli produttivi stringenti e la necessità di rispettare specifici criteri nella determinazione delle sequenze di produzione sono stati attentamente considerati nelle varie fasi di implementazione di Compass10.

La soluzione

In considerazione delle peculiarità tipiche del processo produttivo, la schedulazione sfrutta la funzionalità avanzata delle “ruote di produzione” (Rythm Wheel Production), la quale consente di definire una specifica sequenza di caratteristiche di prodotto da applicare in ogni periodo base (in questo caso la settimana). Il sistema determina quali articoli produrre e in quale quantità, tenendo conto della priorità di consegna e dei giorni di copertura. Particolare attenzione è stata rivolta anche alla configurazione del sistema per quanto riguarda il Piano Principale di Produzione e la modalità di gestione della domanda (MTS e MTO) e previsioni e delle promozioni di vendita.

Il nuovo sistema avanzato di Planning & Scheduling implementato basato sulla soluzione Compass10:

  • supporta il pianificatore nell’elaborazione del Piano Principale di Produzione (MPS) per tutte le tipologie di prodotto finito (prodotti surgelati e freschi) considerando la domanda complessiva e gli eventi promozionali;
  • elabora il programma di produzione a capacità finita il quale, nel rispetto della capacità delle macchine:
    • ottimizza la sequenza produttiva su ogni linea, riducendo l’impatto dei set-up e migliorando la schedulazione delle operazioni di lavaggio
    • esegue un livellamento dei giorni di copertura per gli articoli “make to stock”
    • considera le “Shelf life” dei prodotti finiti, limitando gli orizzonti di anticipo massimo nel rispetto della vita utile residua del prodotto
    • rispetta le disponibilità degli attrezzi utilizzati sulle linee di produzione e i vincoli derivanti dalla disponibilità delle materie prime

fornisce strumenti di analisi delle performance e dei risultati che consentono di individuare agevolmente le risorse critiche

I risultati raggiunti

“L’introduzione di Compass10 – afferma Marco Quartieri, Planning Manager di Italpizza –  ci ha permesso di avere visione dell’intero orizzonte di pianificazione, pari ad un anno.”

I benefici ottenuti riguardano:

  • estensione dell’orizzonte di pianificazione e schedulazione
  • aumento flessibilità e rapidità di reazione ai cambiamenti
  • possibilità di effettuare simulazioni in scenari con assetti di capacità delle risorse differenti
  • ottimizzazione delle sequenze e riduzione dei set-up

La rapidità di calcolo di COMPASS10 consente di reagire in maniera tempestiva ai numerosi cambiamenti che avvengono ogni giorno, trovando la soluzione migliore tramite le simulazioni di scenario. Inoltre, gli strumenti di analisi offerti da Compass10 rendono possibile l’esecuzione di analisi dell’impatto della domanda sulle risorse anche sul medio-lungo termine”.

Food & Beverage

Contatta Plannet

Consento il trattamento dei dati ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679.