Riri

Promesse di consegna realistiche: la pianificazione e la schedulazione avanzata degli ordini come strumento di miglioramento del livello di servizio

La sfida

Introdurre un sistema di pianificazione  a capacità finita e datazione degli ordini cliente (CTP)

L'azienda

Il Gruppo RiRi  è leader mondiale nella produzione e nella vendita di chiusure lampo di alta qualità. Il gruppo è presente in tutti i mercati strategici (sia in Occidente che in Oriente) con una struttura articolata di filiali e di agenti.

RiRi  è da sempre riconosciuta come azienda innovatrice impegnata nelle attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. Le zip RiRi sono apprezzate sia per i requisiti tecnici e funzionali, sia per il design ed i particolari eccellenti.

La moda è stata la prima a farsi conquistare dalla zip: è ormai storia la prima fornitura ufficiale al sarto parigino Courrèges. E poi, Hermès, Valextra, Celine e tanti altri ancora. Sulle passerelle di Parigi, così come sulle piste di Formula Uno e sul petto dei Top Gun: anche lo sport si è fatto conquistare dalla qualità e dall’eccellenza di Riri, all’altezza di qualsiasi sfida tecnologica. Belfe, Bogner, Henri-Lloyd, North Sails “indossano” il nostro marchio.

Il contesto

“Le caratteristiche del mercato in cui opera hanno un rilevante impatto sui processi interni aziendali, dall’ingegnerizzazione alla produzione, passando per la raccolta (order entry) degli ordini cliente e la programmazione degli stessi”, esordisce Francesco Milanesi, IT Manager del gruppo. “Solo per dare qualche numero che possa esemplificare la complessità della nostra gestione”, continua Milanesi, “abbiamo quasi 14.000 articoli che, disponibili nelle varie combinazioni di colore e lunghezza, ci portano ad avere qualche centinaio di migliaia di referenze da gestire. Inoltre teniamo conto che solo considerando le linee di prodotto fabbricate a Mendrisio gestiamo oltre 150.000 righe di ordine cliente all’anno, che data l’estrema stagionalità della domanda si tramutano nei periodi di punta della stagione in 1.500-2.000 righe ordine al giorno”.“ Di fronte a questa mole di lavoro e con la necessità di formulare promesse di consegna realistiche e diversificate per classi di cliente e per tipologia di ordine, il nostro Customer Service aveva bisogno di nuovi strumenti informatici di supporto decisionale, estremamente flessibili ed affidabili” afferma Milanesi.

La capacità di garantire livelli di servizio differenziati in base alle esigenze dei Clienti è  un fattore di competitività molto importante per noi” sostiene Milanesi. “Nel settore fashion, i tempi di consegna di una

campionatura non possono essere gli stessi della fornitura finale così come i tempi di consegna richiesti dalle grandi case di moda non sono uguali a quelli richiesti  dai produttori di serie. Inoltre avevamo bisogno di un sistema in grado di verificare sempre la compatibilità tra le date di consegna promesse e la disponibilità delle risorse, da un lato, ed il portafoglio ordini già acquisiti dall’altro”.

“Nel quadro descritto e con gli obiettivi indicati precedentemente, nel 1997 abbiamo deciso di partire con l’implementazione del sistema COMPASS di schedulazione a capacità finita, integrato al nostro ERP su piattaforma AS400” racconta Milanesi. “Il Customer Service inserisce su AS400 gli ordini cliente che vengono poi trasferiti, unitamente all’anagrafica articoli su COMPASS10, il quale esegue:

  • la configurazione del ciclo di lavoro, in base alle caratteristiche della cerniera;
  • la pianificazione dei fabbisogni (MRP) esplodendo la distinta base del prodotto finito;
  • l’assegnazione della data di consegna teorica per la classe del cliente e la tipologia dell’ordine;
  • la schedulazione a capacità finita, con calcolo della data di consegna prevista.

La soluzione

Le caratteristiche principali dell’implementazione di COMPASS10  in Riri sono:

  • configurazione automatica del ciclo dell’articolo di ogni riga d’ordine. “In conseguenza della grande numerosità delle referenze, si è scelto di non effettuare la codifica dei cicli sul sistema ERP, ma di demandare a COMPASS la costruzione automatica del ciclo di ogni articolo ordinato. Utilizzando un sistema di regole, COMPASS definisce, in base alle 12 caratteristiche che costituiscono ogni cerniera, le fasi di lavorazione, le macchine da utilizzare, e calcola i tempi necessari (set-up e lavorazione)
  • pianificazione sincronizzata di capacità e materiali: “Il nuovo sistema ci supporta nella elaborazione dei fabbisogni di materie prime: nastri, parti staccate, …. nonché nella definizione degli ordini di produzione sia a livello di semilavorati che di prodotti finiti”, racconta Milanesi
  • schedulazione vincolata alla disponibilità delle risorse macchine

e manodopera. “A seconda dei reparti, la risorsa “collo di bottiglia” è alternativamente o la macchina o la manodopera; pertanto è stato deciso di vincolare i programmi di produzione ad entrambe le risorse.

  • il confronto immediato tra la disponibilità di risorse (manodopera e macchine) e il carico di lavoro. “Conoscere e monitorare con continuità l’impegno di capacità generato dagli ordini ci permette di avere il tempo per predisporre il corretto mix di risorse necessario a mantenere le consegne promesse. Abbiamo una flessibilità che ci consente, se necessario, di duplicare la capacità produttiva della manodopera”, spiega Milanesi.
  • monitoraggio della disponibilità dei materiali critici (nastri e cursori). “Le funzionalità fornite dal GANTT di COMPASS ci consentono di monitorare la disponibilità dei materiali critici in base al programma di produzione, evidenziandoci in modo chiaro eventuali particolari mancanti da sollecitare ai fornitori o ad altri stabilimenti del gruppo” ribadisce Milanesi.

I risultati raggiunti

“Dopo le difficoltà iniziali ad adeguarci ai nuovi strumenti, superate anche grazie al forte commitment fornito dalla Direzione, l’introduzione del sistema COMPASS ha comportato due miglioramenti evidenti:

  • riduzione del tempo medio di consegna, dovuta alla maggiore tempestività con cui oggi, grazie al sistema, individuiamo i”colli di

bottiglia”; il che ci consente di avere il tempo necessario per intervenire (aumentare persone, ricorrere a terzisti)

  • maggiore rispetto della data di consegna promessa (oltre il 95% delle righe d’ordine sono consegnate nei termini promessi ai clienti)
Contatta Plannet

Consento il trattamento dei dati ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679.