Area Riservata
Twitter Facebook LinkedIn
Cerca nel sito

Il nuovo sito delle news
Le ultime novità da PLANNET

COMPASS e l'Industria 4.0
Aumento della produttività

In moltissimi processi produttivi uno degli obiettivi più importanti che i sistemi avanzati di planning, ed in particolare i sistenmi di schedulazione a capacità finita, sono chiamati a raggiungere è quello di elaborare piani di produzione che consentano di aumentare la produttività delle risorse ed in particolare ridurre il numero ed il tempo complessivo dedicato al set-up (attrezzaggio, change over, cambio, ....). 

La riduzione del tempo complessivo di set-up permette di "liberare" capacità produttiva che può essere molto più convenientemente utilizzata per produrre.

Generalmente gran parte degli impianti, di tecnologie diverse ed utilizzati in settori industriali molto differenti tra loro, presentano una caratteristica comune, ovvero la "dipendenza" del tempo di attrezzaggio dalla sequenza degli articoli/prodotti che vengono fabbricati su quella linea-macchina-impianto. Produrre in sequenza articoli dotati di caratteristiche e attributi uguali o simili (formati, colori, diametri, materiali, ....) o per la produzione dei quali sono previste attrezzature (come ad esempio stampi) uguali o simili, comporta un notevole risparmio di "tempi morti" dedicati ai set-up per i cambi di produzione.

Per questo motivo lo schedulatore di COMPASS è dotato di avanzate e sofisticate tecniche di sequencing dinamico e di rythm wheel production che permettono di definire regole e vincoli, per ottimizzare la produttività di ciascuna linea-macchina-impianto del processo produttivo; matrici di set-up, lotti minimi per attributo, vincoli di "rotazione" di categorie di articoli e molti altri parametri, consentono a COMPASS di generare piani di produzione ottimali a set-up complessivo minimo.